+39 0774 032590info@smilepharm.it

Faccette dentali: quando metterle e perché

Le faccette dentali sono protesi in ceramica utilizzate nell’ambito dell’odontoiatria estetica. Questo trattamento consente di risolvere problematiche legate al colore, alla forma e alla posizione dei denti. Nello specifico, chi richiede una soluzione di questo tipo ha generalmente necessità di correggere piccoli difetti e imperfezioni che rendono il sorriso meno armonico. Le faccette dentali rappresentano perciò un’alternativa all’ortodonzia, trattamento che prevede invece l’utilizzo di apparecchi fissi o mobili e che consente di risolvere problematiche molto più complesse. Non solo, a differenza dei trattamenti ortodontici che richiedono tempi più lunghi, le faccette estetiche costituiscono una soluzione molto più rapida. Per l’applicazione delle protesi sono infatti sufficienti appena due sedute.

Faccette ceramica denti: quando metterle

Il trattamento ha poi il grande vantaggio di essere completamente indolore. Per tutte queste ragioni le faccette dentali sono sempre più richieste e preferite rispetto ad altre soluzioni. C’è da dire, però, che non sempre è possibile applicarle, ma devono essere presenti condizioni ben precise. In caso di problemi di malocclusione o disallineamento, ad esempio, potrebbe essere necessario un trattamento di ortodonzia fissa. Diversamente, le faccette estetiche possono essere utilizzate in presenza di:

  • diastema
  • piccoli disallineamenti ( in caso di grande affollamento potrebbe essere necessaria una prima fase ortodontica)
  • resistenza da parte dello smalto alle normali tecniche di sbiancamento
  • denti macchiati
  • denti storti, scheggiati o usurati

In quest’ultimo caso, inoltre, il beneficio non è limitato al piano estetico ma riguarda anche la funzionalità e quindi la masticazione.

In presenza di questa tipologia di difetti, è possibile perciò prendere in considerazione l’ipotesi di sottoporsi ad un trattamento del genere. Prima di farlo, però, bisognerebbe considerare anche un altro aspetto, ovvero l’età. Le faccette dentali, infatti, non possono essere applicate quando i denti non sono ancora giunti in età matura. Di conseguenza, bisognerebbe escludere dal trattamento bambini e ragazzi in giovane età.

Faccette dentista o impianto dentale?

Nel resto dei casi le faccette possono essere applicate senza alcun problema. Naturalmente, per evitare problematiche e disagi post-trattamento, il consiglio è di rivolgersi ad uno studio specializzato nell’odontoiatria estetica e in grado di offrire soluzioni innovative e all’avanguardia. Diverso è invece il caso in cui il paziente abbia necessità di ricostruire un dente. Nell’eventualità di uno o più denti mancanti, è necessario infatti procedere con un intervento di implantologia dentale. Si tratta di una soluzione che permette di ripristinare la funzionalità e l’estetica di uno o più denti e, proprio per questo, completamente diversa dalle faccette. Se queste ultime, infatti, consentono di intervenire sull’estetica del sorriso, modificando colore e forma di un dente già esistente, l’impianto permette invece di ripristinare il dente stesso. Si tratta perciò di un’operazione che viene effettuata in seguito alla caduta di uno o più denti.

Impianto dentale: cos’è e come si applica?

L’impianto dentale equivale perciò a un dente artificiale, composto da radice (perno in titanio) e corona in ceramica. La radice viene inserita direttamente nell’osso e su di essa viene poi applicata la corona dentale, che funge da protesi. La sua applicazione richiede un’operazione chirurgica, che deve essere eseguita nel massimo rispetto delle procedure di igiene e sterilità. Dopo l’intervento e prima di applicare la protesi definitiva, bisognerà attendere dai 3 ai 6 mesi, ovvero il tempo necessario per far sì che l’impianto si integri perfettamente con l’osso. L’operazione viene effettuata in anestesia locale e non comporta perciò alcun dolore.

Tuttavia, si tratta di un intervento molto delicato e che, proprio per questo motivo, deve essere effettuato solo da veri specialisti del settore. Il consiglio è quindi di rivolgersi ad uno studio odontoiatrico altamente specializzato e in grado di mettere a disposizione i migliori chirurghi implantologi del momento. Diversamente, il rischio è di andare incontro ad un fallimento degli impianti, che potrebbero cadere dopo qualche tempo. In ogni caso, l’impianto dentale resta una soluzione adatta a chi ha perso uno o più denti e desidera ripristinare l’estetica e la funzionalità del proprio sorriso. Diversamente, in caso di problemi riguardanti il colore, la forma o la posizione dei denti è possibile ricorrere ad un trattamento di faccette dentali.

Conclusione

A questo proposito, in Smilepharm proponiamo cure e trattamenti innovativi per problemi di malocclusione e allineamento dentale, ma anche faccette estetiche per corregge i difetti più diversi. Lo studio è particolarmente specializzato nella pedodonzia, branca dell’odontoiatria che si occupa dell’occlusione dentale dei bambini ed è in grado di fornire i trattamenti migliori e più indicati per i piccoli pazienti. Se desideri ricevere maggiori informazioni sulle cure o prenotare subito una prima visita clicca sul pulsante in basso e compila il form!

Related Posts